Resoconto attività 2013/2016

 

 

 

Durante il triennio 2013-2016 la Sezione Cai di Lorenzago è stata molto attiva ed impegnata in diversi ambiti territoriali, sociali e culturali nel Comune di Lorenzago . In questo periodo abbiamo raggiunto una maturità ed una conoscenza del territorio tali da poter essere attori principali nella vita di Lorenzago.  Il direttivo del triennio in questione era composto da:

 

 

 

Presidente:    Emilio Fabbro

 

Vicepresidente: Marco D’Ambros

 

Segretaria: Barbara Tremonti

 

Rev. dei conti: Giorgio de Michiel

 

Consigliere: Alice Tremonti

 

Consigliere: Alessandro Tremonti

 

Consigliere: Apollonio Zanderigo

 

Consigliere: Alessandro Frescura

 

Consigliere: Marco del Favero

 

 

 

In breve la descrizione dei lavori e delle attività da noi completate.

 

 

 

  • Gite :

                        

                  03/08/2013 giro del Pelmo

                  10/08/2013 gita sul Sentiero del Papa

                  14/07/2014 giro Val Montanaia

                  Giugno 2014 Settimana dell’escursionismo 7 gite in totale sul Sentiero del Papa

                  27/12/2014 Ciaspolata al Ricovero Miaron

                  21/06/2015 inaugurazione Romotoi

                  01/08/2015 inaugurazione nuovi lavori Olivato

                  11/08/2015 Romotoi

                  27/12/2015 Ciaspolata al Ricovero Miaron

                  Altre gite sono state organizzate al di fuori del calendario ufficiale

                   

                

                 Gita sentiero Olivato

     

     

     

  • Castagne in piazza a Lorenzago in collaborazione ai bambini della parrocchia :

    il 16/11/2013 ed il 31/10/2015

     

          

     

  • Festa delle trippe. Questa manifestazione ci da l’opportunità di autofinanziarci in maniera importante, negli anni è diventata poi un appuntamento fisso con un menù diverso e di qualità.

                     

          

     

     

     

     

     

     

     

     

  • Santigo: da anni stiamo  apportando diverse migliorie alla struttura, dai pannelli solari, alle luci a Led, un nuovo caminetto esterno ed una nuova disposizione della cucina, la sistemazione della strada d’accesso con un riporto di materiale, la sostituzione di una trave dello stallone, ritinteggiatura interna regolare ogni 3 anni oltre che al taglio erba mensile durante il periodo estivo . La struttura viene data in affitto a coloro la chiedano ed agli scout a cavallo dei mesi di luglio e agosto. Non ci sono limitazioni per chiedere la casera, serve solo il senso civico e l’impegno nel restituire la struttura in perfette condizioni. La gestione in tale  maniera fornisce un importante introito per le casse della Sezione , la quale si impegna sempre più nel migliorarne le caratteristiche e le potenzialità ricettive sia estive che invernali.

         

     

     

  • Nuova tabellazione: nel 2015 è iniziata la posa di tabelle e bacheche nel nostro Comune sempre frutto del progetto con io GAL. In particolare sono state posate 4 bacheche con l’immagine fotografica aerea di Lorenzago e dei sentieri, alle scuole, in panoramica, al castello ed in via Piate. Altre tabelle con la descrizione dei sentieri in Stabie, Parco dei Sogni, Passo Mauria e Tambar.

  •  

     

     

     

  • Sentieri in  generale: durante l’ultimo triennio sono stati eseguiti diversi lavori sui sentieri di Lorenzago anche per i vari eventi che si sono succeduti come ad esempio il pesante inverno 2013/2014. Gli alberi caduti lungo strade e sentieri hanno dato molto lavoro ai volontari cai, i quali senza perdersi d’animo hanno sempre affrontato il problema efficacemente. A rotazione i sentieri vengono percorsi da volontari attrezzati con motoseghe e vasetti di colore per mantenere la pulizia da mughi lungo i sentieri più alti e ripassare le tracce nei punti critici. Col tempo sono state inoltre cambiate tutte le tabelle segnavia presso i  bivi o le località in generale . Il lavoro di esbosco porta delle conseguenze negative sulle tracce dei nostri sentieri, pertanto è indispensabile percorre più volte durante la stagione i sentieri anche per ordinaria pulizia. Ci si avvale delle informazioni che i semplici escursionisti forniscono ai membri del direttivo per essere puntuali ed efficaci nel ripristinare le tracce. Ci sono ancora un paio di sentieri che vorremmo ripristinare: nello specifico il sentiero che da Miandre porta a Ciampo  e  quello da Ciampo a Domegge .

  • Sentiero 358 Romotoi: nel 2013 siamo partiti per ripristinare il sentiero con l’idea di farlo diventare frequentabile da diversi tipi di escursionisti, ovvero dall’esperto, alla famiglia con bimbi fino al corridore di montagna. La valle particolarmente suggestiva meritava secondo noi un lavoro di ripristino totale per tale scopo, così nel 2014 grazie all’intervento del GAL attraverso un ottimo contributo siamo stati in grado di progettare e contattare dei professionisti qualificati come le Guide Alpine per l’esecuzione delle opere. Durante la primavera del 2015 le GA, hanno ricollocato le scalette, fissato funi, puntoni e scalette in inox lungo la parte rocciosa. Il 21 giugno 2015 è stato inaugurato con una gita ed un pranzo al Fogher insieme al Cai di Vigo di Cadore, partner  nel progetto GAL.  I risultati si sono visti poiché numerosissimo escursionisti riferivano di averlo percorso durante l’estate scorsa. Grazie alle informazioni fornite dai frequentatori del sentiero, abbiamo individuato alcune criticità che verranno risolte e migliorate nel corso del 2016

     

          

     

  • Sentiero 327 Olivato:  anche per i lavori straordinari di questo bellissimo sentiero ci siamo avvalsi dell’aiuto delle Guide Alpine le quali hanno sostituito le vecchie corde metalliche e gli ancoraggi, e ripristinato i tratti più pericolosi rendendo il 327 di nuovo un sentiero sicuro e di grande bellezza paesaggistica. Uno sforzo fatto dalla sezione nell’estate scorsa , ha ripristinato in una sola giornata ben 3 sentieri: Val de la Tora, Val de Cridola e l’Olivato. Tali lavori erano di ordinaria manutenzione , ovvero taglio mughi, ricostruzione delle tracce degli ometti, e il ripasso con il colore dei vecchi segni. Per l’Olivato si è trattato di un lavoro di fino ovvero l’allargamento in alcuni punti tralasciati dalle GA. La giornata era quella del 18 luglio 2015 e ci siamo avvalsi dell’aiuto dell’elicottero per arrivare in quota e completare 3 sentieri in un giorno solo.

          

     

     

  • Ricovero Miaron: questa struttura di proprietà comunale è di fatto utilizzata e mantenuta in ordine dalla nostra Sezione . Viene utilizzata una volta all’anno come arrivo della tradizionale ciaspolata di fine anno, per ora. Ci sono infatti alcune idee di portare una festa simile anche in estate , inoltre sono stati presentati dei progetti per rendere più vivibile il luogo con la costruzione di bagni, un nuovo intonaco interno, il libero accesso ad una parte come ricovero d’emergenza. Per le altre stanze si prevede di destinarle ad un uso su richiesta cosi da preservarne l’integrità. Nel 2015 è stata sostituita la ringhiera esterna, demolita dalle nevicate degli anni scorsi, sempre grazie al contributo del GAL . Una nota in particolare riguarda la strada che viene mantenuta in perfetto ordine da un nostro socio , il quale pulisce le cunette , i canali trasversali di drenaggio, ed spiana le frane. La strada in inverno è molto frequentata da sci alpinisti ed escursionisti con le ciaspe, viene battuta dopo ogni nevicata da noi della Sezione, rendendo così un servizio molto importante per il turismo di Lorenzago.

  •  

  • Gatto delle Nevi: per rendere la strada battuta e comodamente percorribile da tutti , si è deciso di acquistare un battipista modello Favero 170. Il mezzo in questione era di proprietà del Comune di Calalzo il quale ce lo ha venduto per 3000€ , altri 1000€ sono stati necesari per una revisione generale. Si conta di ammortizzare tale spesa attraverso le serate al ricovero Miaron.

     

  •  

     

  • Serate culturali: nel periodo estivo sono degli appuntamenti fissi le serate culturali con il Ci Lorenzago. Da 3 anni Antonella Fornari presenta le sue nuove pubblicazioni con un successo notevole di pubblico. Ci sono state le serate con lo storico cadorino Alberto Giacobbi, la presentazione dei libri del noto scrittore  Francesco Vidotto ed anche di Paolo Salvini e una serata a tema Vajont a cura di Ugo Scortegagna .

  •  

     

  • Gite con i giovani:

     

  • Bilancio: i bilanci di questo triennio risultano sempre positivi, ci hanno permesso in questi anni di riuscire a portare a termine diverse idee e investimenti.

     

  • Tesseramento: nel 2013 si è passati da un sistema informatico di vecchia concezione ad uno nuovo. Il tesseramento online permette di essere più precisi nella contabilità dei soci, dei loro indirizzi e dei loro dati. Necessita però di una certa abilità informatca nell’operatore che lo utilizza. I soci sono in continua ascesa, molti vengono da sezioni di pianura o anche cadorine poiché il nostro sistema di consegna dei  bollini e del pagamento risulta loro molto più comodo ed economico. Presenta però un lavoro extra per la segreteria della nostra sezione, specie se i pagamenti avvengono dopo la naturale scadenza del 31 Marzo.

     

  • Riunioni sezioni bellunesi: La nostra sezione ha un indice di presenza molto alto alle riunioni delle sezioni bellunesi, incontri che si svolgono bimestralmente presso la sede del Cai Longarone. In tali riunioni si presentano i temi comuni al bellunese confrontandosi ed aggiornandoci a vicenda sugli appuntamenti della provincia .

     

  • Assistenza: La sezione di Lorenzago da ogni anno una mano concreta ad alcuni eventi sportivi legati alla montagna nel territorio cadorino, qui una breve lista: Lavaredo Ultra Trail,  3 epic bike marathon, Ciaspalonga delle Marmarole, Misurina sky run, Endurance di Cavalli, oltre che a diverse attività del paese.

     

  • Contributi: l’impegno, il lavoro e un’ottima gestione delle risorse permettono alla nostra Sezione anche di dare dei contributi economici. Annualmente al Soccorso alpino del Centro Cadore, alla Fondazione Angelini, al Cai Veneto ( in base al numero di soci ). Una tantum alla pista di fondo per l’ottima gestione e collaborazione  e al museo del Papa in quanto l’idea di investire nel paese è di nostro interesse.

     

  • La Comunicazione : da diversi anni è attiva una pagina Facebook con le novità e gli appuntamenti in tempo reale, in seguito è nata anche la fan page di Facebook . Queste due piattaforme hanno circa un 2000 contatti insieme, ciò significa disporre di una visibilità molto buona per una piccola sezione come la nostra. Da gennaio è attivo anche il sito internet www.cailorenzago.com dopo diverse richieste e critiche ricevute. Diverse sono state le volte in cui la nostra sezione è stata citata sulle cronache dei principali quotidiani e settimanali locali, come ad esempio “ il Gazzettino” , “Corriere delle Alpi” “l’Amico del Popolo” ed il “Cadore”.  La comunicazione di gite, appuntamenti ed altro oltre che cartacea, interattiva con Facebook, mondiale con il sito, è anche disponibile presso il consorzio turistico di Auronzo Misurina con il quale la sezione cai collabora da tempo.

     

     

     

  •